Il rifugio Dondena è situato nell'area ampliata del  Parco del Mont Avic, primo parco naturale valdostano. Questo Parco è stato istituito nell'ottobre 1989 al fine di conservare le risorse naturali presenti nella medio-alta valle del Torrente Chalamy nel Comune di Champdepraz, ma certamente  l'estensione realizzata nel 2003, nella valle di Champorcher, ha migliorato la tutela e la valorizzazione ai fini naturalistici della conca di Dondena per la presenza di coperture vegetali più continue e variegate, rispetto ad analoghe aree d'alta quota del Parco. Da tener presente che l'area da Dondena, sopra al lago del Miserin, alla Rosa dei Banchi, alla Becca Costazza e, per il Col Finestra, alla Valle di Cogne, va a sconfinare nel Parco Nazionale del Gran Paradiso.  Il territorio del Parco del Monte Avic, esteso nell'alta valle di Champorcher, copre 5.747 ettari considerati Sito di importanza Comunitaria (SIC) e Zona di protezione speciale ai sensi delle direttive CEE 92/43 e CE 74/409.

La bellezza delle fioriture primaverili (tra fine maggio e agosto), si alternano colorando le praterie alpine, le quali sono tra le più rigogliose e significative della Valle d'Aosta. La composizione floristica è assai variegata, grazie alla composizione primitiva del terreno e per la diffusa presenza di calcescisti del complesso piemontese misto a pietre verdi. Verso l'evidente Mont Glacier il complesso roccioso si estende  più aspro e compatto nell' ultrabasico del Monte Avic da dove affiorano a successioni le rocce ofioliti.

 

Gli aspetti paesaggistici sono suggestivi anche se modificati in misura del tutto marginale dall'attività dell'uomo. Da sempre le tradizionali attività agro-pastorali sono presenti.

La fauna del parco comprende tutti gli animali selvatici diffusi nell'area alpina e sono presenti le specie tipiche della prateria alpina come: camosci, stambecchi e marmotte, più tutta la fauna minore. Tra gli animali di piuma non è difficile incontrare : pernici bianche, coturnici e nei boschi di conifere sottostanti a Dondena i galli forcelli.